Notizie

La Regione del Veneto intende promuovere e sostenere le piccole e medie imprese (PMI) a prevalente partecipazione femminile nei settori dell’artigianato, dell’industria, del commercio e dei servizi al fine di rafforzare e arricchire il tessuto imprenditoriale veneto ai sensi dell'articolo 1, comma 1, lettera a) della legge regionale 20 gennaio 2000, n. 1 " Interventi per la promozione di nuove imprese e di innovazione dell’imprenditoria femminile"

Il bando ha come obiettivo quello di incrementare l'attività di innovazione delle imprese, nonché di promuovere ed incentivare l’attività di ricerca specializzata e di sviluppo sperimentale tramite l’impiego di ricercatori assunti direttamente dall’impresa, contribuendo al perseguimento degli obiettivi previsti dalla Strategia di Specializzazione Intelligente per la Ricerca e l’Innovazione della Regione Veneto (RIS3 Veneto).

Ieri sera, giovedì 29 giugno, aziende e dipendenti si sono riuniti all’Hotel San Marco per conoscere quali sono le opportunità loro offerte dagli enti EBAV e SANI.IN.VENETO.

Siamo lieti di invitare tutte le aziende ed i loro dipendenti, che versano il contributo EBAV e SANI.IN.VENETO, alla serata informativa in cui si illustreranno tutte le agevolazioni che offrono i due Enti. 

La Regione Veneto intende incentivare la collaborazione e l’aggregazione tra imprese e soggetti della ricerca al fine di promuovere, mediante forme aggregative, la tutela, la valorizzazione, lo sviluppo e la diffusione della ricerca applicata al sistema produttivo, nonché sostenere il riposizionamento competitivo delle imprese, la capacità di adattamento al mercato e l’attrattività per potenziali investitori.

Il bando è volto ad erogare incentivi finalizzati alla riduzione dei consumi energetici e delle emissioni di gas climalteranti delle imprese e delle aree produttive compresa l’installazione di impianti di produzione di energia da fonte rinnovabile per l’autoconsumo, dando priorità alle tecnologie ad alta efficienza.
Di seguito tutti i requisiti necessari per presentare la domanda.

Sono aperti i termini per presentare la domanda di contributo al bando ISI INAIL.
Il bando è volto a finanziare le imprese nelle spese sostenute per progetti di miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.