Notizie

POR FESR 2014-2020 Asse 1 Azione 1.1.1 "Sostegno a progetti di ricerca alle imprese che prevedono l'impiego di ricercatori (dottori di ricerca e laureati magistrali con profili tecnico scientifici) presso le imprese stesse".

Giovedì, 03 Agosto 2017

Il bando ha come obiettivo quello di incrementare l'attività di innovazione delle imprese, nonché di promuovere ed incentivare l’attività di ricerca specializzata e di sviluppo sperimentale tramite l’impiego di ricercatori assunti direttamente dall’impresa, contribuendo al perseguimento degli obiettivi previsti dalla Strategia di Specializzazione Intelligente per la Ricerca e l’Innovazione della Regione Veneto (RIS3 Veneto).

SCADENZA

26/09/2017, ore 17.00

BENEFICIARI

  • PMI
  • Micro Imprese
Così come definite dalla Raccomandazione della Commissione 2003/361/CE del 6 maggio 2003.

PROGETTI AMMISSIBILI
Sono ammissibili i progetti coerenti con la RIS3 Veneto e con il Piano Strategico Regionale per la Ricerca Scientifica e lo Sviluppo Tecnologico e l’Innovazione, orientati verso le traiettorie di sviluppo previste dai quattro ambiti di specializzazione:
- Smart Agrifood
- Sustainable Living
- Smart Manufacturing
- Creative Industries
Il tutto attraverso lo sfruttamento delle tecnologie abilitanti e dei driver dell’innovazione, intesi come fattori di stimolo per l’innovazione e che prevedono l’impiego di ricercatori nelle imprese per lo svolgimento di una delle seguenti tipologie progettuali:

a) Ricerca industriale: ricerca pianificata o indagini critiche miranti ad acquisire nuove conoscenze e capacità, da utilizzare per sviluppare nuovi prodotti, processi o servizi o apportare un notevole miglioramento dei prodotti, processi o servizi esistenti.

b) Sviluppo sperimentale: l’acquisizione, la combinazione, la strutturazione e l’utilizzo delle conoscenze e capacità esistenti di natura scientifica, tecnologica, commerciale e di altro tipo allo scopo di sviluppare prodotti, processi o servizi nuovi o migliorati.

c) Innovazione di processo e/o innovazione dell’organizzazione: l’applicazione di un metodo di produzione o di distribuzione nuovo o sensibilmente migliorato; l’applicazione di nuovi metodi organizzativi nelle pratiche commerciali, nell’organizzazione del luogo di lavoro o nelle relazioni esterne dell’impresa.

SPESE AMMISSIBILI
Sono ammissibili al sostegno, nel rispetto del principio della congruità della spesa, le seguenti tipologie:

a. Personale di ricerca: spese per l’impiego di uno o più ricercatori assunti dall’azienda, in data successiva alla presentazione della domanda di sostegno, senza sostituire altro personale già impiegato dal soggetto beneficiario;

b. Personale dipendente: spese relative ad una unità di personale dipendente dell’impresa a supporto del ricercatore nella realizzazione del progetto e in possesso di un’adeguata qualificazione tecnica (non sono ammissibili le spese relative al personale amministrativo, contabile, commerciale, di magazzino e di segreteria);

c. Strumenti e attrezzature: costi sostenuti per attrezzature tecnico-specialistiche. Tali spese sono ammissibili limitatamente alla quota di ammortamento o al costo della locazione, per la durata del progetto e in proporzione all’uso effettivo delle attrezzature nell’ambito del progetto;

d. Conoscenza e brevetti: costi per acquistare le conoscenze (quali, ad esempio, i risultati di ricerca) e brevetti acquisiti o ottenuti in licenza da fonti esterne alle normali condizioni di mercato. Tali spese sono ammissibili limitatamente alla durata del progetto e in proporzione all’uso effettivo degli attivi immateriali nell’ambito del progetto medesimo;

e. Consulenze specialistiche e servizi esterni – previste solo per le tipologie progettuali a) ricerca industriale e b) sviluppo sperimentale:
1) Di carattere tecnico-scientifico: utilizzati esclusivamente per l’attività del progetto, nonché i costi per l’utilizzo di laboratori di ricerca o di prova e la ricerca contrattuale;

f. Spese per la realizzazione di un prototipo: spese relative ai materiali e alle lavorazioni direttamente imputabili alla realizzazione del prototipo, dimostratore o impianto pilota.

g. Spese generali: calcolate in misura forfettaria pari al 10% sul totale delle voci di spesa “personale di ricerca” (lettera a) e “personale dipendente” (lettera c), come previsto dall’articolo 68, comma 1, lettera b) del Regolamento (UE) n. 1303/2013.

Almeno il 70% delle spese ammissibili deve essere rappresentato dai costi sostenuti per l’impiego di ricercatori in azienda riconducibili alla voce di spesa di cui al presente articolo, comma 2, lettera a).

Sono ammesse le spese relative all’impiego di massimo 3 ricercatori per un costo massimo di euro 50.000,00 a ricercatore parametrato su base annua. Nel caso di impiego di un solo ricercatore, il singolo contratto deve avere una durata non inferiore ai 12 mesi. Nel caso di più ricercatori, il singolo contratto deve avere una durata non inferiore a 6 mesi.

INTENSITA' DI AIUTO E BUDGET
Dotazione finanziaria complessiva: euro 3.000.000,00.

Ammontare del sostegno:

  • Spesa minima euro 20.000,00.
  • Spesa massima euro 200.000,00.
L’intensità del sostegno varia in relazione alla tipologia di attività progettuale e alla classificazione dimensionale dell’azienda, come indicato nella tabella che segue:

TAB1

L’intensità di aiuto per le attività di ricerca industriale e di sviluppo sperimentale può essere aumentata, come indicato nella tabella sotto riportata, nel caso in cui i risultati del progetto siano ampiamente diffusi attraverso conferenze, pubblicazioni, banche dati di libero accesso o software open source o gratuito.

TAB2



°°°

Per maggiori informazioni e per prenotare un colloquio:
Mattia Sajeva
Responsabile Sportello Bandi - CNA Montebelluna
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
Tel. 0423 24141
Appuntamenti nei giorni: lunedì e mercoledì.